presentazione al tempio pisano

Una colonna centrale poggia su una base decorata da sculture con uomini e animali. - Scultore (n. in Puglia, e non, come si è congetturato, a Pulìa presso Lucca, verso il 1210 o, più verisimilmente, nel 1220 - m. tra 1278 e 1287). PUBBLICAZIONI. Pulpitodi forma esagonale, sorretto da sei colonne di granito rosso, tre delle quali poggianti, con ritmo alterno, sul pavimento o su leoni stilofori di tradizione romanica. - Scultore (n. in Puglia, e non, come si è congetturato, a Pulìa presso Lucca, verso il 1210 o, più verisimilmente, nel 1220 - m. tra 1278 e 1287). L’artista, il cui nome farebbe pensare a un’origine pisana, ha in realtà una storia molto controversa che riguarda non solo la sua terra natale, ma anche i suoi primi anni di attività. – Di Pisa, relativo o appartenente alla città di Pisa, capoluogo di provincia della Toscana: il territorio pisano (anche, come s. m. e con iniziale maiusc., il Pisano, il circondario... tant pis, tant mieux ‹tã pi tã mi̯ö′› (fr. Società fotografie artistiche Firenze - Pisano Nicola - sec. 0000101162 00000 n 0000011427 00000 n ... Scultore attivo in Italia nella seconda metà del 13° secolo.L'opera di NICOLA PISANO ebbe nell'ambito della scultura un ruolo altrettanto incisivo di quello che, una generazione più tardi, Giotto rivestì per la pittura: l'immagine dell'uomo e la realtà del suo ambiente terreno divennero, in una misura ... Scultore. Nicola Pisano ha lasciato la sua inconfondibile impronta in opere principalmente scultoree, oltre che architettoniche. In questo pannello scolpito si nota l'apertura dell'artista al gotico francese, infatti, il numero dei personaggi che compongono le scene aumenta, le figure si fanno più leggere, più espressive e realistiche. Milano 1985G.C. È menzionato la prima volta nel testamento dettato a Lucca il 5 aprile 1258 dallo scultore Guidobono Bigarelli da Como (Appendice, in Nicco Fasola, 1941, p. 207, n. 1). La grande novità di Nicola è proprio nel modo di rappresentare le figure e lo spazio circostante: i personaggi hanno forme solide, tanto che sotto le pieghe morbide e plastiche degli abiti si avverte la volumetria dei corpi; questi emergono poi con forza dal piano di fondo e si muovono con naturalezza entro uno spazio rappresentato in maniera razionale; i volti sono espressivi e caratterizzati a livello fisionomico, per creare una comunicazione con lo spettatore. 0000009383 00000 n 0000070050 00000 n Infatti due documenti, redatti dallo stesso notaio nel 1266, indicano Nicola Pisano come «de Apulia», ossia originario della Puglia. Approfondimenti:Nicola Pisano, scultura, tempio, Gesù, pulpito, marmo. Le scene della decorazione plastica presentano vari elementi, sia iconografici sia tecnici, che rivelano lo studio e la visione della scultura classica: questi non sono una pura imitazione di dell'arte antica. XIII-XIV. dedicasse a questo evento una particolare festività volta a commemorare la circoncisione di Gesù (Lc.2,22-40): è, infatti, una delle Dodici Feste. Rusconi, Milano 1990La Nuova Enciclopedia dell'Arte. Di Nicola Pisano abbiamo notizie solo dal 1220, ... Nella Presentazione al Tempio il sacerdote rappresentato a destra riporta al Dioniso raffigurato in un vaso marmoreo. 0000002891 00000 n Garzanti 1986F. 0000001496 00000 n Argan. Società fotografie artistiche Firenze - Pisano Nicola - sec. XIII - Presentazione di Gesù al Tempio; CODICI / CLASSIFICAZIONE. Recorded with https://screencast-o-matic.com. Lo stile di Nicola Pisano 0000001140 00000 n Una citazione della scultura classica si ritrova nella figura il sacerdote sorretto da un fanciullo, che deriva da un Bacco ebbro che si appoggia ad un piccolo satiro rappresentato in un cratere ellenistico (II - I secolo a.C.), in marmo, ora esposto al Camposanto Monumentale. Anonimo , Pisano Nicola - sec. Presentazione al Tempio ricordano le scene sacrificali romane. Advanced thumbnail link with the name of the artist and title: This page was last modified 17 November 2020. 0000004858 00000 n La Presentazione al Tempio, dettaglio del Pulpito (Niccolò Pisano.) Note stilistiche, iconografiche e iconologiche, https://it.cathopedia.org/w/index.php?title=Pulpito_del_Battistero_di_Pisa_(Nicola_Pisano)&oldid=525553, Tutti i beni storico-artistici e archeologici, Beni storico-artistici e archeologici in Italia, Beni storico-artistici e archeologici della Toscana, Beni storico-artistici e archeologici di Pisa, Beni storico-artistici e archeologici ubicati nel Battistero (Pisa), Voci firmate non categorizzate per il box javascript, Cerca nella Bibbia CEI 1974 (LaParola.net), il panneggio ampio che svela le forme sottostanti e le teste dai profili netti, realizzati con l'uso del trapano, per accentuare i forti effetti chiaroscurali dei capelli e delle barbe ricciute dei. trailer << /Size 63 /Info 25 0 R /Encrypt 31 0 R /Root 30 0 R /Prev 441186 /ID[] >> startxref 0 %%EOF 30 0 obj << /Pages 26 0 R /Type /Catalog /DefaultGray 27 0 R /DefaultRGB 28 0 R >> endobj 31 0 obj << /Filter /Standard /V 1 /R 2 /O ( U�V�.�`�����Dz�-���#_m�_�}�g) /U (bdoI�>zN���\)M��_q`�!B�`��y�) /P -60 >> endobj 61 0 obj << /S 47 /Filter /FlateDecode /Length 62 0 R >> stream May 14, 2013 - Nicola Pisano, "Presentazione al Tempio", Pulpit from the Baptistery in Pisa, (1260). Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.. 0000007737 00000 n This video is unavailable. La scena, ordinata e composta, presenta una ricca ambientazione con lo sfondo urbanistico e un effetto di profondità dovuto ai piani sovrapposti dello schieramento delle figure. 0000005974 00000 n %PDF-1.2 %���� Questa è una voce di qualità di Cathopedia. Si tratta della più antica fontana pubblica italiana, primo monumento italiano collegato con il potere comunale, e a Nicola spetta non solo l’onore di averla realizzata, ma anche il diritto di incidere per sempre sul marmo il suo straordinario elogio: «Nicola, famoso nell’arte, gradito per tutte le sue opere, fiore degli scultori…». Dal 1265 al 1269 Nicola lavora al suo secondo capolavoro: il pulpito per il Duomo di Siena. ��]����W(��(�eR���20�[�;�lآA�e����E]���:�z���#�c��5 endstream endobj 62 0 obj 111 endobj 32 0 obj << /Type /Page /Parent 26 0 R /Resources << /Font << /F0 36 0 R /F1 33 0 R /F2 38 0 R /F3 50 0 R >> /XObject << /im1 54 0 R /im2 56 0 R /im3 58 0 R /im4 60 0 R >> /ProcSet 52 0 R >> /Contents 39 0 R /MediaBox [ 0 0 596 842 ] /CropBox [ 0 0 596 842 ] /Rotate 0 >> endobj 33 0 obj << /Type /Font /Subtype /TrueType /Name /F1 /BaseFont /TimesNewRoman /FirstChar 31 /LastChar 255 /Widths [ 778 250 333 408 500 500 833 778 180 333 333 500 564 250 333 250 278 500 500 500 500 500 500 500 500 500 500 278 278 564 564 564 444 921 722 667 667 722 611 556 722 722 333 389 722 611 889 722 722 556 722 667 556 611 722 722 944 722 722 611 333 278 333 469 500 333 444 500 444 500 444 333 500 500 278 278 500 278 778 500 500 500 500 333 389 278 500 500 722 500 500 444 480 200 480 541 778 500 778 333 500 444 1000 500 500 333 1000 556 333 889 778 778 778 778 333 333 444 444 350 500 1000 333 980 389 333 722 778 778 722 250 333 500 500 500 500 200 500 333 760 276 500 564 333 760 500 400 549 300 300 333 576 453 250 333 300 310 500 750 750 750 444 722 722 722 722 722 722 889 667 611 611 611 611 333 333 333 333 722 722 722 722 722 722 722 564 722 722 722 722 722 722 556 500 444 444 444 444 444 444 667 444 444 444 444 444 278 278 278 278 500 500 500 500 500 500 500 549 500 500 500 500 500 500 500 500 ] /Encoding /WinAnsiEncoding /FontDescriptor 34 0 R >> endobj 34 0 obj << /Type /FontDescriptor /FontName /TimesNewRoman /Flags 34 /FontBBox [ -250 -250 1200 1000 ] /MissingWidth 750 /StemV 76 /StemH 76 /ItalicAngle 0 /CapHeight 1000 /XHeight 700 /Ascent 1000 /Descent -250 /Leading 333 /MaxWidth 1000 /AvgWidth 417 >> endobj 35 0 obj << /Type /FontDescriptor /FontName /Verdana,Bold /Flags 16416 /FontBBox [ -250 -211 2147 1000 ] /MissingWidth 1000 /StemV 185 /StemH 185 /ItalicAngle 0 /CapHeight 1000 /XHeight 700 /Ascent 1000 /Descent -211 /Leading 211 /MaxWidth 1789 /AvgWidth 579 >> endobj 36 0 obj << /Type /Font /Subtype /TrueType /Name /F0 /BaseFont /Verdana,Bold /FirstChar 31 /LastChar 255 /Widths [ 1000 342 402 587 867 711 1272 862 332 543 543 711 867 361 480 361 689 711 711 711 711 711 711 711 711 711 711 402 402 867 867 867 617 964 776 762 724 830 683 650 811 837 546 555 771 637 948 847 850 733 850 782 710 682 812 764 1128 764 737 692 543 689 543 867 711 711 668 699 588 699 664 422 699 712 342 403 671 342 1058 712 687 699 699 497 593 456 712 650 979 669 651 597 711 543 711 867 1000 711 1000 332 711 587 1049 711 711 711 1777 710 543 1135 1000 1000 1000 1000 332 332 587 587 711 711 1000 711 964 593 543 1068 1000 1000 737 342 402 711 711 711 711 543 711 711 964 598 850 867 480 964 711 587 867 598 598 711 721 711 361 711 598 598 850 1182 1182 1182 617 776 776 776 776 776 776 1094 724 683 683 683 683 546 546 546 546 830 847 850 850 850 850 850 867 850 812 812 812 812 737 735 713 668 668 668 668 668 668 1018 588 664 664 664 664 342 342 342 342 679 712 687 687 687 687 687 867 687 712 712 712 712 651 699 651 ] /Encoding /WinAnsiEncoding /FontDescriptor 35 0 R >> endobj 37 0 obj << /Type /FontDescriptor /FontName /Verdana /Flags 32 /FontBBox [ -250 -167 1800 1000 ] /MissingWidth 1000 /StemV 91 /StemH 91 /ItalicAngle 0 /CapHeight 1000 /XHeight 700 /Ascent 1000 /Descent -167 /Leading 167 /MaxWidth 1500 /AvgWidth 500 >> endobj 38 0 obj << /Type /Font /Subtype /TrueType /Name /F2 /BaseFont /Verdana /FirstChar 31 /LastChar 255 /Widths [ 1000 352 394 459 818 636 1076 727 269 454 454 636 818 364 454 364 454 636 636 636 636 636 636 636 636 636 636 454 454 818 818 818 545 1000 684 686 698 771 632 575 775 751 421 455 693 557 843 748 787 603 787 695 684 616 732 684 989 685 615 685 454 454 454 818 636 636 601 623 521 623 596 352 623 633 274 344 592 274 973 633 607 623 623 427 521 394 633 592 818 592 592 525 635 454 635 818 1000 636 1000 269 636 459 818 636 636 636 1521 684 454 1070 1000 1000 1000 1000 269 269 459 459 545 636 1000 636 977 521 454 981 1000 1000 615 352 394 636 636 636 636 454 636 636 1000 545 645 818 454 1000 636 542 818 542 542 636 642 636 364 636 542 545 645 1000 1000 1000 545 684 684 684 684 684 684 984 698 632 632 632 632 421 421 421 421 775 748 787 787 787 787 787 818 787 732 732 732 732 615 605 620 601 601 601 601 601 601 955 521 596 596 596 596 274 274 274 274 612 633 607 607 607 607 607 818 607 633 633 633 633 592 623 592 ] /Encoding /WinAnsiEncoding /FontDescriptor 37 0 R >> endobj 39 0 obj [ 41 0 R 43 0 R 45 0 R 47 0 R 49 0 R ] endobj 40 0 obj 1606 endobj 41 0 obj << /Length 40 0 R /Filter /FlateDecode >> stream Il pulpito del battistero di Pisa è un capolavoro di Nicola Pisano, firmato e datato 1260, tra i capisaldi della scultura italiana. 154. La scena della Presentazione di Gesù al Tempio, ordinata e composta, presenta una notevole ambientazione con lo sfondo urbanistico e un effetto di profondità dovuto ai piani sovrapposti dello schieramento delle figure. 0000009978 00000 n Free for non commercial use. - 1284 ca. il giorno 17 settembre 2013 - insieme, SO.F.AR. See below. Cenni storici La Presentazione di Gesù al Tempio compare raramente nell’arte precedente il periodo iconoclasta, benché la Chiesa orientale già nel IV sec. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 23 ago 2019 alle 18:41. vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione. Nella denominazione di scultura si comprende ogni opera plastica (statue, gruppi, rilievi), sia essa ... Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. Presentazione di Gesù al Tempio. 0000003172 00000 n Sopra agli splendidi capitelli, tra una colonna e l'altra, sono gettati degli archi a tutto sesto trilobi, separati da statue che ricorrono anche nei pennacchi. L’eredità di Nicola. © Copyright A. Cocchi Login amministratore, Questo sito utilizza i cookie. 0000009362 00000 n 0000007759 00000 n XIII - Presentazione di Gesù al Tempio: astante - particolare, SO.F.AR. Una colonna centrale poggia su una base decorata da sculture con uomini e animali. XIII - Presentazione di Gesù al Tempio: sacerdotessa Anna - particolare, Alinari, Fratelli - Pisa - Battistero. La Presentazione al Tempio [detail: the pulpit] (Presentation in the Temple), La Presentazione al Tempio [detail: the pulpit] (Presentation in the Temple) - Nicola Pisano - WikiGallery.org, the largest gallery in the world, Cutting Mat Sales Market End User Analysis Analysis 2020-2035 - The Think Curiouser, Grand Prairie's stadium redevelopment plan could make the city a premier US cricket destination - The Dallas Morning News, Artist Malcolm Brown raised awareness of African American art through pioneering gallery - cleveland.com, Fine Arts Logistics Market Report, History and Forecast 2015-2025, Breakdown Da - News by aeresearch, Baltimore Museum of Art calls off sale of Warhol, Still and Marden after outcry - Art Newspaper, 9 Creative Subscriptions To Gift An Artistic Pal - Refinery29, Vermont artist paints the Long Trail - WCAX, Soup Benefits and Recipes | US News - U.S. News & World Report, Cavaliers appoint globally respected artist Daniel Arsham as creative director, hoping to create larger cultu - cleveland.com, They Will Understand Us in 100 Years. 0000011386 00000 n La decorazione plastica del pulpito è costituita da cinque lastre, dove sono raffigurate le seguenti scene: In questa lastra sono rappresentate contemporaneamente più scene simultaneamente: Nella composizione della scena, non vi è unità di tempo e luogo, non segue uno sviluppo lineare, ma si compone di gruppi diversi, corrispondenti a vari episodi, le cui dimensioni sono proporzionate all'importanza del fatto narrato: questo tipo d'impaginazione rimanda ad opere di concezione bizantina. Pulpito del Duomo di Siena. Nella Crocifissione prevale l'indagine psicologica dei personaggi e la loro reazione di fronte al sacrificio di Gesù Cristo. l�a�����? L'artista, infatti, ha voluto un rendere omaggio ad essa, riconoscendone la perfezione e, cercando di emularla, ha inteso dare maggiore solennità ai soggetti da lui rappresentati. Secondo ... Arnòlfo di Cambio. – Motto francese con cui si vuole esprimere paradossalmente che, più le cose vanno male, tanto meglio è, perché più vicino, rapido e radicale è da sperare il mutamento o la soluzione. Presentazione al tempio del Pulpito di Pisa )�&�m1��h��I7�5��c�6z!^�~+�#0�܊��$G�� Z]o��[��sI����o��o&9ֺ�O�t]��gu�������qӊ�t�2^lE@�I#td�Ѭ�#IߜTn�,l�O������dH��8D�9���. Fu col padre a Siena, tra i suoi aiuti all'opera del pergamo del duomo (1265-68), e con lui collaborò a Perugia nella fonte di Piazza (terminata nel 1278), che porta inscritto anche il suo nome. This image may not be in the public domain in these countries, which moreover do not implement the rule of the shorter term. Lo stile della pala Presentazione al Tempio di Ambrogio Lorenzetti. Click here to report copyright issues. Nell'Adorazione dei Magi vari elementi fanno riferimento al mondo classico, fra cui si evidenziano: La scena della Presentazione di Gesù al Tempio, ordinata e composta, presenta una notevole ambientazione con lo sfondo urbanistico e un effetto di profondità dovuto ai piani sovrapposti dello schieramento delle figure. Numero scheda. Gli studiosi hanno quindi pensato che Nicola fosse nato nell’Italia meridionale tra il 1210 e il 1220 e possa essersi formato artisticamente all’interno dei cantieri scultorei che lavoravano allora in Puglia per l’imperatore Federico II di Svevia. Alla realizzazione dell’opera collabora la bottega dello scultore, formata da artisti di altissimo livello, come Arnolfo di Cambio e Giovanni Pisano, figlio di Nicola, che presto prendono una strada autonoma, raccogliendo gli insegnamenti del maestro. Nicola e Giovanni Pisano, Pulpito eseguito da Nicola Pisano nel Battistero di Pisa, Alinari, Fratelli - Pisa - Battistero - La Presentazione al Tempio, dettaglio del Pulpito (Niccolò Pisano.) Nel VII secolo, anche la Chiesa cattolica di rito romano adottò il 2 febbraio come festa liturgica della Presentazione al Tempio, che prese poi il nome di Candelora. 1. 0000001785 00000 n Nicola Pisano. I leoni e i telamoni corrispondono al mondo terreno, ossia il livello della, Le statue sui capitelli alludono all'intuizione sapienziale di, La scelta degli episodi cristologici, per le lastre del. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Questa Presentazione al tempio è uno dei rilievi eseguiti da Nicola Pisano nel Pulpito del Battistero di Pisa, nel 1260. Nicola Pisano ha lasciato la sua inconfondibile impronta in opere principalmente scultoree, oltre che architettoniche. Nella scena dell'Adorazione dei Magi, disposti su tre piani, compaiono: Lo scultore, nella lastra pur non conoscendo la prospettiva lineare, cerca di creare la sensazione visiva della profondità, collocando le figure sui diversi piani di disposizione verticale. I rilievi raccontano le Storie di Cristo, dalla Natività all’Adorazione dei Magi, dalla Presentazione di Gesù al Tempio alla Crocifissione fino al Giudizio Universale. Società fotografie artistiche Firenze - Pisano Nicola - sec. Sopra agli splendidi capitelli, tra una colonna e l'altra, sono gettati degli archi a tutto sesto trilobi, separati da statue che ricorrono anche nei pennacchi. 0000011101 00000 n 0000129003 00000 n Note that a few countries have copyright terms longer than 70 years: Mexico has 100 years, Colombia has 80 years, and Guatemala and Samoa have 75 years. ���mJ����"�����F)&G��C,�D�̉Սp�+)J�_���ާ�a>�P�H!�ֲu�. Addirittura in alcuni casi, come nella figura della Madonna della Presentazione al tempio, è stato trovato il modello diretto: la Fedra di un sarcofago romano del 2° secolo d.C., tuttora visibile nel monumentale cimitero pisano. Lazar Khidekel - ArtfixDaily, http://www.wikigallery.org/wiki/Main_Page. Serie. XIII - Presentazione di Gesù al Tempio: volto della Madonna - particolare. Côte d'Ivoire has a general copyright term of 99 years and Honduras has 75 years, but they do implement that rule of the shorter term. 0000009007 00000 n Il contenuto di questa voce è stato firmato 0000009184 00000 n Nelle Storie di Cristo del pulpito senese Nicola si apre verso il linguaggio della scultura gotica francese, imprimendo alle scene maggiore drammaticità e conferendo ai personaggi più dinamicità. Il punto di partenza del rinnovamento di Nicola sono indubbiamente la conoscenza e l’osservazione diretta di opere antiche, come i molti sarcofagi romani conservati nel Camposanto di Pisa, da cui deriva il naturalismo delle figure e la solennità delle scene. XIII - Presentazione di Gesù al Tempio: astanti - particolare, SO.F.AR. Il Pulpito venne realizzato, nel 1260, in marmo bianco e granito rosso scolpito, da Nicola Pisano (1215 ca. Arte medievale. Didascalia Autore: Nicola Pisano Opera: pulpito Materia e tecnica: Marmo bianco calcare rosso ammonnitico marmi screziati in diverse tonalità scolpiti con inserti a tarsia in granito verde e tessere vitree Datazione: 1256-60 ... la Presentazione al Tempio Monografico (N-Z) Fascicolo. 0000001280 00000 n In forza della sua attività, accertata su base stilistica dal 1248, è verosimile ... Nicòla Pisano (o Nicola d'Apùlia). XIII - Presentazione di Gesù al Tempio: la sacerdotessa Anna - particolare, SO.F.AR. 0000070073 00000 n Storia dell'arte italiana. XIII - Presentazione di Gesù al Tempio; Anonimo , Pisano Nicola - sec. This applies to the United States, Canada, the European Union and those countries with a copyright term of life of the author plus 70 years. Società fotografie artistiche Firenze - Pisano Nicola - sec. È considerato uno dei maestri della scuola pittorica senese del Trecento anche se si ispirò al chiaroscuro di Giotto. Natività Adorazione dei Magi Presentazione al Tempio Dal 1265 al 1268 Nicola si dedica ad un'altra insigne opera,il pulpito del Duomo di Siena, alla creazione del quale collaborano anche i suoi discepoli fra cui Arnolfo di Cambio e Giovanni Pisano (figlio del Figlio di Pietro, ne sono ignoti luogo e data di nascita. @ 8�Iu���|���0��e�z�4 Inoltre tutta la composizione è immersa in un’atmosfera pacata e solenne, tipica dell’arte di Pisano. Nicola innanzitutto ne rinnova la forma: non più una cassa quadrangolare poggiata su colonne, ma esagonale con il parapetto riccamente ornato da cinque lastre scolpite. Always open and always free! 0000006053 00000 n Società fotografie artistiche Firenze - Pisano Nicola - sec. Leading the revival of realism in the visual arts, the Art Renewal Center (ARC), a 501(C)(3), non-profit, educational foundation, hosts the largest online museum dedicated to realist art only and includes works by the old masters, 19th century, and contemporary realists as well as articles, letters and other online resources. Società fotografie artistiche Firenze - Pisano Nicola - sec. 0000128980 00000 n da Teresa Morettoni, I. Gruppo editoriale Fabbri. Sopra i capitelli e nei pennacchi degli archi sono figure di profeti e virtù. Per informazioni su questi dipinti clicca qui. XIII - Presentazione di Gesù al Tempio: Madonna - particolare, SO.F.AR. Il pulpito, che era il luogo da dove erano letti i testi sacri o da dove il predicatore parlava ai fedeli, era un monumento molto importante nelle chiese medievali e aveva una lunga tradizione alle spalle. Annunciazione e Natività del Pulpito di Pisa Scultore e architetto (n. 1248 circa - m. Siena dopo il 1314, forse 1320), figlio di Nicola Pisano. Società fotografie artistiche Firenze - Pisano Nicola - sec. La Presentazione al Tempio [detail: the pulpit] (Presentation in the Temple) - Nicola Pisano. - Scultore e architetto (Colle di Val d'Elsa, Siena, tra il 1240 e il 1245 circa - Firenze tra il 1302 e il 1310), figlio di Cambio e Perfetta. esperta in museologia, archeologia e storia dell'arte. XIII - Presentazione di Gesù al Tempio - insieme, Anonimo - Pisano Nicola - sec. XIII - Presentazione di Gesù al Tempio - particolare, SO.F.AR. Nicòla Pisano (o Nicola d'Apùlia). 0000101139 00000 n 1. 29 0 obj << /Linearized 1 /O 32 /H [ 1280 216 ] /L 441894 /E 162688 /N 2 /T 441196 >> endobj xref 29 34 0000000016 00000 n a.C., oggi conservato presso il Camposanto di Pisa.La componente più gotica è nella ricchezza delle chiome e delle barbe, e nella vivissima animazione dei personaggi, piuttosto irrequieti. 0000001475 00000 n - insieme, SO.F.AR. e s. m. (f. -a) [lat. Le cinque formelle della balaustra, separate da fasci di colonnette, rappresentano la Natività, l'Adorazione dei Magi, la Presentazione al tempio, la Crocifissione, e il Giudizio universale Nicola Pisano (1215/1220-1278/1284) opera con la sua bottega a Siena, nel duomo, creando questo pulpito tra il 1265 e il 1269. Libri; Nuovi diari di lavoro; Call for papers di Pisae -arum «Pisa»]. © Copyright 2016 - FONDAZIONE FEDERICO ZERI - Università di Bologna - piazzetta Giorgio Morandi, 2 - 40125 Bologna - Partita IVA: 10561041004, 9. ), ubicato nella Battistero di Pisa. Si notano qui alcuni elementi iconografici di notevole novità introdotti dallo scultore, quali: La scena del Giudizio Universale è rappresentata in due lastre collegate fra loro dalla figura di Gesù Cristo giudice. Alcuni pilastrini tristili (colonna formata da tre colonnine) di granito separano le cinque lastre marmoree con i rilievi costituenti, la decorazione plastica del parapetto del pulpito; la sesta faccia non esiste, poiché la sua larghezza è occupata dall'accesso allo stesso. Le sue opere, frutto di una bottega in cui lavorava insieme al figlio Giovanni e ad Arnolfo di Cambio, sono talmente innovative da far considerare Nicola il Giotto della scultura. Pisanus, der. Abbandonando lo stile romanico, Nicola Pisano trasformò i caratteri della scultura italiana della seconda metà del Duecento attraverso una rappresentazione più naturalistica e realistica della figura e dello spazio. A. Martindale, Arte gotica. Ognuno di loro è caratterizzato singolarmente, sia nelle fisionomie diversificate e sia negli atteggiamenti, anch'essi differenziati.I personaggi sacri si distinguono per un atteggiamento più solenne e composto e per i tratti "nobilitati" dalle fisionomie classicheggianti. Enciclopedia dei ragazzi (2006), Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 78 (2013). var newwind; function popupe(url) { newwind=window.open(url,'name','height=340,width=400'); if (window.focus) {newwind.focus()} } L’arte romanico è considerata come un insieme unitario, malgrado le profonde diversificazioni tra le varie regioni e tra le diverse ... Arte e tecnica dello scolpire, cioè di raffigurare il mondo esterno, o meglio di esprimere l’intuizione artistica per mezzo di materiale opportunamente modellato; con valore concreto, l’opera stessa. Nei pennacchi e sugli spigoli, sopra i capitelli, si trovano alcune figure a rilievo raffiguranti: Nel pulpito si trova un'iscrizione in latino scolpita, sul bordo inferiore della cornice del pannello con il Giudizio Universale, dove si legge la firma e la datazione dell'opera: Il pulpito del battistero venne commissionato da Federico Visconti, arcivescovo di Pisa (1254 - 1277) a Nicola Pisano, probabilmente per celebrare nel 1257 la revoca della scomunica comminata dal papa Gregorio IX (1227 - 1241) alla città toscana nel 1241, perché colpevole di aver impedito ad una delegazione di cardinali e vescovi dell'Italia settentrionale e della Francia di raggiungere Roma per il concilio, che non ebbe luogo proprio per l'assenza di questi prelati. Giunto in Toscana, Nicola avrebbe esordito come architetto, intervenendo nel Battistero di Pisa, nella Cattedrale di Siena e forse nella chiesa di S. Trinita a Firenze. 0000006031 00000 n ... Adorazione dei magi, Presentazione al Tempio, Crocifissione e Giudizio Universale. Negri Arnoldi.Storia dell'Arte. 0000001044 00000 n Scultura medievale. Vol. Società fotografie artistiche Firenze - Pisano Nicola - sec. 0000011450 00000 n Questa Presentazione al tempio è uno dei rilievi eseguiti da Nicola Pisano nel Pulpito del Battistero di Pisa, nel 1260.La scena, ordinata e composta, presenta una ricca ambientazione con lo sfondo urbanistico e un effetto di profondità dovuto ai piani sovrapposti dello schieramento delle figure.

Scuola Media Tasso Salerno Libri Di Testo, Paolo Letizia Storia, Il Paralitico Alla Piscina, Versailles, Louis Xiv, Vivai Vendita Online, Donatella In Cinese, Conservatorio Santa Cecilia Graduatoria Ammissioni 2020-2021, Fedra Plus Mac,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top